Il Caciocavallo Fresco è un formaggio a pasta filata, viene prodotto con latte crudo intero di una o due mungiture, al quale viene aggiunto pasta di caglio di agnello e/o di capretto, (circa 30gr per ogni 100 litri di latte). Dopo circa un ora si procede alla rottura della cagliata con un particolare strumento di legno chiamato “Ruotula” rendendo cosi la massa caseosa a pezzetti piccoli quanto un chicco di riso. Avvenuta la rottura si ha la precipitazione della cagliata la quale separata e sgocciolata dal siero con le fuscelle, poste su un piano di legno, “Mastredda”. Trascorse 2 ore si procederà con la cottura aggiungendo acqua calda a circa 80°C, per circa un ora e mezza. Trascorso questo tempo la cagliata viene estratta con le mani e posta nella mastredda a maturare fino al giorno dopo. Prima della filatura la cagliata viene tagliata a fette e posta nello “Stacchio”, con l’ausilio di un bastone “Manuvedda” e di aggiunta di acqua calda viene lavorata con le mani. La sfera di pasta, ben chiusa da casaro, viene posta sulla “Mastredda” di legno dove acquisirà la storica forma a parallelepipedo. E’ durante questa fase che sulla forma viene impresso a rilievo il numero CE. Dopo 24 ore, il Caciocavallo viene immerso per pochi secondi in salamoia satura ed immesso nei circuiti di distribuzione per arrivare sulle  tavole del consumatore freschissimo conservando ancora il gusto del latte.

  • Area di Produzione Provincia di Ragusa
  • Crosta Bianco tendente al giallastro
  • Gusto Dolce e delicato
  • Pasta Tenera e compatta si presenta burrosa di colore bianco